Les formations en langues avec Linguapolis : la rigueur germanique, le service à l'americaine, et la French Touch en plus !  

Finanziare la propria formazione

Il CPF

Dal primo gennaio 2019 una nuova riforma della formazione professionale è venuta a modificare il CPF (Conto di Formazione Professionale) e il dispositivo del gennaio 2015.

Tale conto personale, accessibile tramite il portale www.moncompteactivite.gouv.fr, ha sempre lo scopo di accreditare diritti alla formazione per tutti i lavoratori che abbiano compiuto i 16 anni di età (15 nel caso di apprendistato). I liberi professionisti e i capi d’impresa dovrebbero ottenere l’approvvigionamento del proprio conto a partire dal 2020 così come gli impiegati statali.

compte personnel formation cpf mode emploi

Tuttavia, dall’inizio del 2019, le unità accreditate in ore sono state trasformate in euro, sulla base di 15 euro all’ora. D’ora in avanti dunque, i lavoratori con contratto full time (o comunque superiore a un part time 50%) riceveranno un credito di 500 euro l’anno, fino a un massimo di 5000 (rispettivamente 800 o 8000 euro per le persone poco o per nulla qualificate).

Bisogna prestare attenzione al fatto che le ore del vecchio dispositivo DIF diverranno inutilizzabili se non inserite sul conto CPF prima del 31 dicembre 2020. Molti lavoratori avevano un saldo attivo di 120 ore che corrisponde oggi a 1800 euro, sarebbe un vero peccato non inserirle nl sistema prima della data fatidica !

Oggi viene messo al centro del dispositivo il lavoratore e non più il datore di lavoro.

Il dipendente non dovrà richiedere l'attivazione del proprio CPF al datore di lavoro, ma se ne incaricherà lui stesso tramite un sito internet specializzato. Se la formazione si svolge al di fuori degli orari lavorativi, il lavoratore non è più tenuto ad informarne il proprio principale. La formazione, tuttavia, deve rispondere a un certo numero di criteri affinché il CPF possa farsi carico del costo; essa deve, in effetti, figurare sulla lista delle formazioni che permettano di conseguire una certificazione o un titolo di studio accreditate dal dispositivo e essere fornite da un organismo di formazione certificato Datadock (cfr. rubrica “qualità). Una nuova certificazione è attualmente in fase di elaborazione e dovrebbe entrare in vigore entro il 2021.

Lo spirito intrinseco del CPF, che è quello di permettere a un più gran numero di lavoratori di accedere a una miglior qualifica professionale, comporta che la formazione accreditata dal CPF dovrà necessariamente scaturire nell'ottenimento di una certificazione riconosciuta dal dispositivo. La lista di tali certificazioni muta di continuo. Per le lingue, si prega di consultarci.

Al fine accompagnare al meglio i lavoratori verso il miglioramento delle loro competenze e della loro vita professionale è stato creato un Consiglio d'Evoluzione Professionale (CEP) che comprende Pôle Emploi, l'APEC, le Missions Locales, Cap Emploi e le OPACIF. Tali enti si prefiggono lo scopo di consigliare i lavoratori sulla loro carriera professionale e le loro possibili esigenze in termini di formazione, in modo totalmente indipendente dal datore di lavoro e di accompagnarli nell'attivazione del CPF.

Tale attivazione è da effettuarsi tramite il sito internet www.moncompteactivite.gouv.fr. Connettendosi con il proprio numero di sécurité sociale (codice fiscale), il lavoratore dovrà compilare le varie parti del modulo, stabilire una password per rendere sicuro l'accesso al proprio conto e completare in seguito le diverse rubriche. Il tasso di finanziamento del CPF (o delle ex ore del DIF) potrebbe non bastare a coprire i costi della formazione. E’ utile sapere che esistono dei co-finanziamenti ottenibili grazie ad altri dispositivi e che, contrariamente al DIF, il lavoratore stesso può farsi carico di una parte dei costi. Il datore di lavoro può sostenere una parte delle spese legate alla formazione a condizione che, ovviamente, quest’ultima presenti un’utilità anche per lui e che il proprio dipendente lo abbia informato del progetto. Se siete quindi stipendiati, pensate a parlarne con i vostri superiori.

Linguapolis consiglia e accompagna dipendenti e datori di lavoro, passo a passo, nell’espletare tutte le formalità legate al CPF. Consultateci senza esitare !

Per ulteriori informazioni https://travail-emploi.gouv.fr/formation-professionnelle/droit-a-la-formation-et-orientation-professionnelle/compte-personnel-formation

Per aiutarvi nell’espletare tutte le formalità

Se siete lavoratori dipendenti o alla ricerca di un impiego :

http://www.emploiformationpaca.org/fr/espace-public/se-former/financer-sa-formation.aspx

espace-competencesnumero-vert

Se siete datori di lavoro :

Contattate il vostro OPCO il cui nome e dati figurano sull’attestato di contributi alla formazione professionale.